Come ottenere l’esenzione o la riduzione della TARI

riduzione della TARIIl 10 ottobre scade il termine per la presentazione dell’istanza per richiedere l’agevolazione dell’esenzione o, comunque, della riduzione della TARI, la Tassa sui Rifiuti, relativa al prossimo anno.

Le domande si presentano – a partire dallo scorso 1° agosto – ai Servizi Sociali del Comune di Trapani siti nel rione Cappuccinelli.

Ecco il [download id=”2064″ template=”Modello Unico Assistenza Economica”]. E’ possibile anche ritirarlo presso gli uffici dei Servizi Sociali oppure quello dell’URP, Ufficio Relazioni col Pubblico sito a Palazzo Cavarretta in via Torrearsa.

E’ possibile accadere al beneficio in caso di contemporaneo rispetto delle seguenti condizioni:

  • essere residenti nel Comune di Trapani da almeno 12 (dodici) mesi;
  • fare parte di un nucleo familiare che non possiede o detiene, a qualunque titolo, altri immobili in aggiunta all’abitazione principale e una sua pertinenza;
  • avere un indicatore ISEE non superiore a 6.600 euro.

In particolare, per i contribuenti che abbiano un indicatore ISEE non superiore a 4.000 euro è possibile richiedere l’esenzione totale dalla tassa, mentre per i possessori di un indicatore ISEE tra i 4.000 e i 6.600 euro è possibile richiedere solo una riduzione.

L’esenzione e la riduzione della TARI dipendono dalla Giunta

Tuttavia, è bene precisare – per evitare di alimentare false illusioni nei cittadini –  che tali benefici non sono né automatici, né certi nella misura.

Il Regolamento approvato dal Consiglio Comunale (atto n. 139 del 9 settembre 2014), infatti, fa dipendere i benefici dalla capienza di un apposito stanziamento nel PEG deliberato dalla Giunta Municipale.

In sostanza, qualora lo stanziamento sia sufficiente, tutti coloro che posseggono un ISEE fino ai 4.000 euro otterranno l’esenzione, mentre il resto dello stanziamento sarà utilizzato per coloro che posseggono un ISEE fino a 6.600 euro in proporzione al tributo dovuto.

Invece, qualora le domande di coloro che posseggono un ISEE fino a 4.000 euro non potessero essere tutte accolte – per carenza di stanziamento -, il Comune procederebbe a riconoscere solo a questi una riduzione proporzionale al tributo dovuto. Nulla sarebbe riconosciuto, quindi, ai contribuenti in possesso d’ISEE tra i 4.001 e i 6.600 euro.

Potrebbero interessarti anche...